banner  

top1 top1 top1 top1 top1 top1 top1
Home
Chi siamo
Dove siamo
Editoriale
Archivio news
Uff. immigrazione
Scadenze mensili
Download
Links
FAQ
Cerca nel sito
Contattaci
Area clienti
Privacy-policy

login




 
news
Ancora per un anno obbligo di trasmissione dei modelli Intra-2

DICHIARAZIONI
23.05.2017
Con un comunicato congiunto, Agenzia delle Dogane, Agenzia delle Entrate e Istat hanno reso noto che è posticipata di un anno la soppressione dell’obbligo di comunicazione dei dati relativi acquisti intracomunitari di beni ed alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell’Unione europea (Modelli INTRA-2). La proroga sarà ufficializzata con la conversione in legge del cd. “decreto milleproroghe”.

SOPPRESSIONE DELLE DENUNCE INTRASTAT
A decorrere dal 1° gennaio 2017, il collegato fiscale alla Legge di Bilancio 2017 (D.L. n. 193/2016) ha disposto la soppressione dell’obbligo di comunicazione degli elenchi riepilogativi concernenti gli acquisti intracomunitari di beni e le prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in un altro Stato UE (modelli INTRA-2).
La soppressione scaturisce dall’introduzione di un nuovo adempimento per i soggetti passivi IVA, in base al quale devono essere comunicati all’Agenzia delle Entrate, in via telematica, con periodicità trimestrale, i dati di tutte le fatture emesse nel trimestre di riferimento e di quelle ricevute e registrate nel medesimo periodo, comprese le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni.
Il nuovo adempimento, dunque, fornisce già al Fisco le informazioni necessarie ai controlli.


 


PROROGA DELLE DENUNCE INTRA-2
In base alla disciplina europea gli Stati membri hanno l’onere di trasmettere alla Commissione Eurostat i risultati mensili delle statistiche sugli scambi di beni tra Stati membri dell’Unione Europea.
A tal fine, dunque, l’Istat deve comunque raccogliere a fini statistici le informazioni relative agli acquisti intracomunitari di beni. Le esigenze statistiche derivanti dalla disciplina europea hanno portato, dunque, a posticipare gli effetti della suddetta soppressione di un anno. La disposizione però sarà formalizzata nell’ambito della conversione in legge “Decreto Milleproroghe”.
Nelle more della pubblicazione della norma che disponga la proroga dell’obbligo di trasmissione delle denunce intrastat, già approvata dal Senato, l’Agenzia delle Dogane, congiuntamente all’Agenzia delle Entrate e all’Istat, ha reso nota la persistenza dell’adempimento e le modalità di esecuzione in vista della prossima scadenza del 25 febbraio 2017 relativa alla denuncia intrastat del mese di gennaio 2017.
L’Agenzia precisa che l’obbligo di trasmissione deve essere assolto soltanto con riferimento alle denunce “Intra-2”, relative agli acquisti intracomunitari di beni ed alle prestazioni di servizi ricevute da soggetti stabiliti in altro Stato membro dell’Unione europea con periodicità mensile.
In particolare, sono obbligati i soggetti passivi IVA già tenuti alla presentazione mensile dei Modelli INTRA-2 ovvero che rientrino in tale periodicità in base all’ammontare delle operazioni intracomunitarie di acquisto di beni per un valore superiore a € 50.000,00 nel IV trimestre 2016 ovvero a gennaio 2017.
A tal fine restano confermate le modalità di compilazione e trasmissione dei modelli adottate nel 2016 (prima della soppressione).








Studio Borriero Services S.r.l. Via Veneto 2/C - 36015 SCHIO (VI) Tel. 0445 576144 - Fax 0445 576146 info@studioborriero.it
iscritta al n. 02236410243 del Registro Imprese di Vicenza - iscritta al n. 216385 R.E.A. di Vicenza - capitale sociale 45.500,00 i.v. - Privacy-policy