banner  

top1 top1 top1 top1 top1 top1 top1
Home
Chi siamo
Dove siamo
Editoriale
Archivio news
Uff. immigrazione
Scadenze mensili
Download
Links
FAQ
Cerca nel sito
Contattaci
Area clienti
Privacy-policy

login




 
news
Irap: chiarimenti sul presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione

DICHIARAZIONI
22.05.2017
La costante ripetizione di costi, non di modesto importo (costi per canoni di locazione finanziaria, relativi a beni immobili, quote di ammortamento, spese di rappresentanza), evidenziati negli anni nelle dichiarazioni dei redditi del professionista, può considerarsi indice significativo dell’esistenza di un’autonoma organizzazione ai fini dell’applicazione dell’Irap (Corte di cassazione – sentenza 17 febbraio 2017, n. 4235).

 

Il requisito dell’autonoma organizzazione ricorre qualora il contribuente:
– sia, sotto qualsiasi forma, il responsabile dell’organizzazione e non sia, quindi, inserito in strutture organizzative riferibili ad altrui responsabilità ed interesse;
– impieghi beni strumentali eccedenti il minimo indispensabile per l’esercizio dell’attività in assenza dell’organizzazione, oppure si avvalga in modo non occasionale di lavoro altrui.



L’Irap coinvolge una capacità produttiva “impersonale ed aggiuntiva” rispetto a quella propria del professionista e colpisce quella parte aggiuntiva di reddito derivante dalla presenza di una struttura organizzativa esterna che, per numero, importanza e valore economico,crea un valore aggiunto rispetto alla mera attività intellettuale.



La costante ripetizione di costi negli anni evidenziati nel quadro RE delle dichiarazionI dei redditi, può identificarsi nella sussistenza di un apparato organizzativo che affianca il lavoro del professionista, quale fattore idoneo alla produzione di reddito aggiuntivo rispetto a quello derivante dall’attività riferibile alla sola persona del professionista.
In tal caso, spetta, quindi, al ricorrente, dimostrare la sussistenza del fatto costitutivo della pretesa restitutoria, al fine di consentire una più approfondita indagine circa l’applicabilità del tributo.








Studio Borriero Services S.r.l. Via Veneto 2/C - 36015 SCHIO (VI) Tel. 0445 576144 - Fax 0445 576146 info@studioborriero.it
iscritta al n. 02236410243 del Registro Imprese di Vicenza - iscritta al n. 216385 R.E.A. di Vicenza - capitale sociale 45.500,00 i.v. - Privacy-policy