banner  

top1 top1 top1 top1 top1 top1 top1
Home
Chi siamo
Dove siamo
Editoriale
Archivio news
Uff. immigrazione
Scadenze mensili
Download
Links
FAQ
Cerca nel sito
Contattaci
Area clienti
Privacy-policy

login




 
news
Legge europea 2017: approvata alla Camera

RASSEGNA STAMPA
13.11.2017
La scorsa settimana la Camera dei deputati ha approvato definitivamente la legge europea 2017. Ecco le principali novità fiscali. Nella seduta dell'8 novembre, la Camera dei deputati ha approvato definitivamente, in seconda lettura, la legge europea 2017 (C.4505-B) con 247 sì, 72 no e 44 astenuti.  La legge europea 2017 si compone di 30 articoli che modificano o integrano disposizioni vigenti dell'ordinamento nazionale al fine di adeguarne i contenuti al diritto europeo

Il provvedimento reca disposizioni aventi natura eterogenea che intervengono nei seguenti settori:



  • libera circolazione delle merci, delle persone e dei servizi (articoli da 1 a 4);

  • giustizia e sicurezza (articoli 5 e 6);

  • fiscalità (articoli da 7 a 10);

  • lavoro (articolo 11);

  • tutela della salute (articoli da 12 a 15);

  • tutela dell'ambiente (articoli da 16 a 18);

  • energia e fonti rinnovabili (articoli da 19 a 21);

  • altre disposizioni (articoli da 22 a 30).


In particolare il Capo III (articoli da 7 a 10) contiene disposizioni in materia di fiscalità prevedendo che:

  • in merito alla presentazione della domanda di restituzione dell'IVA non dovuta questa può in via ordinaria, essere presentata nel termine di due anni dal versamento della medesima imposta o dal giorno in cui si è verificato il presupposto per la restituzione, a pena di decadenza. Si consente inoltre il superamento del termine, nel caso in cui sia applicata un'imposta non dovuta ad una cessione di beni o ad una prestazione di servizi che sia stata accertata in via definitiva dall'Amministrazione finanziaria.

  • ci sia non imponibilità ai fini IVA delle cessioni di beni effettuate nei confronti delle amministrazioni pubbliche e dei soggetti della cooperazione allo sviluppo, destinati ad essere trasportati o spediti fuori dell'Unione europea in attuazione di finalità umanitarie.

  • si estenda il regime fiscale agevolato per le navi iscritte al Registro Internazionale Italiano (RII) anche a favore dei soggetti residenti e non residenti con stabile organizzazione in Italia che utilizzano navi, adibite esclusivamente a traffici commerciali, iscritte in registri di Paesi dell'Unione europea o dello Spazio economico europeo. 








Studio Borriero Services S.r.l. Via Veneto 2/C - 36015 SCHIO (VI) Tel. 0445 576144 - Fax 0445 576146 info@studioborriero.it
iscritta al n. 02236410243 del Registro Imprese di Vicenza - iscritta al n. 216385 R.E.A. di Vicenza - capitale sociale 45.500,00 i.v. - Privacy-policy